Italiano
      MILANOMILANOROMAANCONAPESCARABRESCIACAGLIARIBOLOGNAVARESEBOLZANO Lun-Ven 9 -19 +39.02.87070700 Lun-Ven 9-18 +39.06.5921143 Lun-Ven 9-18 +39.071.2416400 Lun-Ven 9-18 +39.085.4211702 Lun-Ven 9-18 +39.030.293189 Lun-Ven 9-18 +39.070.7967933 Lun-Ven 9-18 +39.051. 0827947 Lun-Ven 9-18 +39.0332.281484 Lun-Ven 9-18 +39.0287070700
Iscriviti ai corsi

Audirevi TALKS about economy – Underdog betting: la collaborazione tra investimenti pubblici e privati per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale meridionale

Lo sviluppo del tessuto imprenditoriale è un elemento fondamentale per la crescita economica e la competitività di un territorio. In tale contesto, la collaborazione tra investimenti pubblici e privati assume un ruolo cruciale, permettendo di combinare risorse e di sfruttare la sinergia tra capitale pubblico e privato. Il coordinamento degli investimenti pubblici e privati accelera la nascita e la crescita delle imprese migliorando l’ecosistema imprenditoriale locale.

Gli investimenti pubblici svolgono un ruolo di catalizzatore nello sviluppo del tessuto imprenditoriale e sono concentrati in:

– Infrastrutture e servizi di base: creazione di infrastrutture fisiche (strade, reti energetiche, telecomunicazioni) e servizi pubblici (sanità, istruzione), che costituiscono le fondamenta su cui le imprese possono prosperare;

– Incentivi e agevolazioni fiscali: programmi di sostegno finanziario, sussidi e agevolazioni fiscali per stimolare la nascita di nuove imprese e l’espansione di quelle esistenti;

– Formazione e ricerca: investimenti in formazione professionale e istituti di ricerca per sviluppare competenze e innovazione tecnologica, elementi chiave per la competitività delle imprese.

Nell’ambito degli incentivi e delle agevolazioni fiscali si innesta l’istituzione della Zona Economica Speciale Unica (ZES Unica), il cui scopo è rivitalizzare l’economia meridionale, riducendo il divario con le regioni più sviluppate del Nord.

L’istituzione di una ZES Unica offre diversi vantaggi, tra i quali:

  • lo stimolo alla creazione e lo sviluppo di nuove imprese, facilitando il loro ingresso nei mercati globali;
  • l’attrazione di talenti e il trasferimento tecnologico che generano benefici che si riflettono sulla produttività;
  • la competitività e l’attrattività nelle aree in cui sono localizzate.

Si aggiungono le agevolazioni fiscali previste dalla ZES Unica:

  • credito d’imposta in tutte le regioni meridionali, a eccezione dell’Abruzzo, compreso tra il 30% e il 70% destinato all’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature varie da parte strutture produttive già esistenti o che vengono impiantate nel territorio,
  • acquisto di terreni e all’acquisizione, alla realizzazione ovvero all’ampliamento di immobili strumentali agli investimenti.

Al fianco delle agevolazioni fiscali La ZES unica prevede inoltre delle semplificazioni amministrative volte a garantire a velocizzare il rilancio delle attività produttive del territorio delle regioni del Mezzogiorno.

Accanto agli investimenti pubblici, gli investimenti privati hanno il ruolo di apportare risorse fondamentali per la crescita e l’innovazione e sono essenziali per stimolare l’innovazione e la crescita dinamica del tessuto imprenditoriale.

Questi capitali provengono da diverse fonti, quali investitori istituzionali, venture capital e aziende private, e si concentrano su:

– Espansione e internazionalizzazione: supporto alle imprese per espandersi sui mercati nazionali e internazionali, attraverso fusioni, acquisizioni e joint ventures;

– Finanziamento delle Start-up: supporto finanziario alle nuove imprese attraverso venture capital, angel investors, fornendo non solo capitale ma anche competenze manageriali e network.

Tra le principali forme di investimento privato si considerano:

– Apertura del capitale: il processo di apertura del capitale a investitori professionali (p.es private equity) fa parte di un processo di crescita per un’azienda; considerato che solitamente la media impresa italiana, è di proprietà familiare, l’ingresso di un fondo porta con sé rilevanti cambiamenti organizzativi e gestionali, oltre che capitali a sostegno della crescita.

–  Private debt: spesso il sistema bancario non ha la possibilità di seguire i piani di sviluppo delle imprese e pertanto i soggetti “privati”, cioè fondi specializzati che finanziano – normalmente sottoscrivendo titoli di debito – i piani aziendali rappresentano una valida alternativa al sistema bancario.

– La quotazione in borsa e in particolare sul mercato Euronext Growth Milan (EGM) rappresenta una grande opportunità per tutte le aziende che cercano capitali per allargare il proprio business.

Conclusioni

La collaborazione tra investimenti pubblici e privati è fondamentale per lo sviluppo del tessuto imprenditoriale. Gli investimenti pubblici e, nello specifico i vantaggi derivanti dalla costituzione della ZES Unica, creano le condizioni necessarie per lo sviluppo dell’imprenditorialità nel sud Italia e, nello stesso tempo, un elemento di de-risking e di leverage per il rendimento degli investimenti privati.

In questa prospettiva win-win per le imprese locali, l’operatore pubblico e l’investitore privato, l’advisor finanziario svolge un ruolo cruciale: guida le imprese verso gli investitori privati del Nord, utilizzando la propria reputazione e track record per ridurre il rischio per gli investitori che scelgono di puntare sul Meridione.

 A cura di Mario De Munno – Director Nexia Audirevi Transaction & Advisory